Codice: EVGU2402

BOUQUET ALLEGRO

40.00 €


Quantità:
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
Aggiungi al carrello
Altre foto
Descrizione

Una cara persona, è appena tornata da un periodo di malattia? Niente di più appropriato inviarle un allegro bouquet assieme agli auguri di pronta guarigione.
E' possibile inviare bouquet più o meno colorati, importante è portare una ventata di gioia e di colore che sia di sollievo alla persona.

Nel Linguaggio dei fiori

Alstroemeria
La pianta deve il suo nome al barone Klas Von Alstroemer, che portò per primo i semi in Europa dal Sud America. Dalle regioni d’origine deriva anche il nome comune di Giglio del Perù, giglio degli Incas o giglio delle Ande dove è considerato simbolo della vittoria del bene sul male e diventa protagonista di molti riti tribali e di varie, festose cerimonie.


Anemone
L'anemone è un fiore fragile, i suoi petali se ne vanno portati via dal primo soffio di vento (anemos in greco) E' simbolo dell'effimero, dell'abbandono e della precarietà di un amore fugace. Nella favola mitologica di Ovidio l'anemone nasce per volontà di Venere dal sangue di Adone, il suo amato, ferito a morte da un cinghiale.


Anthurium
Simbolo dell'isola di Mauritius, l'Anthurium è conosciuto in tutto il mondo per i suoi eleganti colori. Dalle linee delicate e moderne, può essere regalato agli amanti del feng shui. Simboleggia la verità e l'eleganza.


Bocca di leone
Il nome deriva dall'aspetto del fiore che ricorda un po' la bocca, un po' il naso del leone. Nel medioevo le ragazze si ornavano i capelli con questi fiori per rifiutare i corteggiatori non desiderati. Per questo la valenza generalmente riconosciuta è l'indifferenza ed il disinteresse.


Fresia
E' originaria dell'Africa meridionale. Per secoli è stato un fiore la cui bellezza, profumo e colore sono stati trascurati. In Italia cresce spontaneamente la fresia gialla; in Olanda, Svezia e Danimarca si coltivano molte varietà di fresia dai colori tenui e dal profumo delicato. Proprio per il fatto di non avere quasi memoria storica la fresia è simbolo del mistero e del fascino per l'arcano


Gerbera
Detta anche Margherita del Transvaal (Sud Africa), la Gerbera fa parte della famiglia delle Compositae. Giallo, rosso e arancio i colori più noti. Questo fiore è legato al sentimento dell'amore e della compassione.


Giglio
Il giglio è originario della penisola Balcanica e dell'Asia Minore, da dove fu importato nel resto dell'Europa. La tradizione vuole che il giglio, in origine, fosse un fiore bianco e candido, proprio per questo per i cristiani il giglio è simbolo della purezza. Da sottolineare a tale proposito è il fatto che San Giuseppe viene spesso rappresentato con un bastone dal quale germogliano gigli bianchi. Un giglio stilizzato è ancor oggi considerato lo stemma della città di Firenze, anche se, probabilmente, il fiore che si voleva rappresentare era l'iris, in quanto le colline che circondavano la città erano piene di questi fiori. La mitologia narra che il giglio nacque da una goccia di latte caduta dal seno di Giunone mentre allattava il piccolo Ercole. Il significato del giglio è, dunque, quello della purezza e della castità .


Lisianthus
Originario dall'America centrale, il Lisianthus ha avuto un enorme successo commerciale grazie alla grande varietà di colori. Il suo significato è legato all'eleganza e alla grazia.


Rosa bianca
Rosa Nell'antichità la rosa era sacra a Venere, dea dell'amore. La leggenda narra che il fiore, bianco in origine, si colorò di rosso quando la dea, accorrente ai gemiti di Adone morente, si punse con una spina. Le gocce del suo sangue, cadendo sui petali, li tinsero di rosso. Rosa Bianca, legata alla verginita', indica amore eterno e puro libero dalla passione terrena.